Main Content

ecs – Easy Coupler System

Sostituire gli attrezzi portati con funzione supplementare diventa facile!

I caricatori agricoli e le pale gommate sono macchine portate mobili, sulle quali la sostituzione degli attrezzi portati avviene soprattutto tramite un perno di bloccaggio idraulico presente fra il telaio accoppiato in parallelo e l’attrezzo portato dal posto di guida. Per gli attrezzi portati dotati di una funzione idraulica supplementare è necessaria un’alimentazione dell’olio idraulico tramite il 3° circuito idraulico. Per sostituire gli attrezzi portati il conducente deve lasciare la propria postazione di lavoro ed eseguire l'accoppiamento in modalità manuale o semi-automatica. Il mercato offre già sistemi completamente automatici che permettono al conducente di non scendere dalla macchina. Tuttavia, si tratta spesso di sistemi estremamente complessi e il cui costo non è appetibile per l’utente finale.

Partendo da questo presupposto, Weidemann ha deciso di progettare il dispositivo di cambio rapido completamente automatico per il terzo circuito idraulico, chiamato ecs (Easy Coupler System). Secondo una ricerca del produttore, fino al 75% di tutti gli attrezzi portati dotati di funzione supplementare funzionano esclusivamente con un terzo circuito idraulico. Pertanto, nella progettazione dell’ecs abbiamo cercato di mettere a punto una soluzione semplice, resistente e ottimale dal punto di vista dei costi con l’obiettivo di fornire agli agricoltori ampio accesso a questa applicazione e, allo stesso tempo, migliorare la comodità e la sicurezza sul lavoro.

Secondo le statistiche la maggior parte degli incidenti è causata dal fatto di salire e scendere da caricatori agricoli e pale gommate. L’ecs di Weidemann riduce la frequenza delle salite e discese dalle macchine di 10 volte e più al giorno, diminuendo chiaramente anche il rischio di incidenti. Questo sistema permette, inoltre, di evitare ulteriori incidenti durante il processo di accoppiamento manuale, in particolare quando le temperature sono inferiori allo zero. L’efficienza della macchina utilizzata nel flusso di lavoro quotidiano può aumentare notevolmente grazie all’ecs.

L’installazione tecnica è semplice e affidabile: grazie a una derivazione idraulica supplementare nella zona degli attacchi idraulici, posizionata sulla barra di trazione, l’olio idraulico scorre direttamente verso l’attacco dell’utensile. L’olio scorre nei perni di bloccaggio e raggiunge automaticamente l’attrezzo portato mediante l’attacco idraulico “Flat Face”. A questo punto l’olio idraulico penetra direttamente in uno dei due perni di bloccaggio e viene convogliato all’attrezzo tramite un foro assiale. Il collegamento dei circuiti idraulici avviene quindi in modo automatico, pulito, eco-compatibile e sicuro, persino sotto pressione. Il ritorno dell’olio avviene attraverso il secondo perno di bloccaggio. Gli attacchi idraulici originari presenti sulla barra di trazione della macchina restano invariati. Tuttavia, in qualsiasi momento esiste la possibilità di utilizzare in alternativa anche un attrezzo portato che non dispone ancora dell’ecs.

Durante lo smontaggio di un attrezzo portato i perni di bloccaggio si spostano normalmente verso l’interno e il collegamento idraulico si interrompe automaticamente. Ciò rappresenta un ulteriore vantaggio in termini di sicurezza: è esclusa un’usura involontaria dei tubi idraulici che, per dimenticanza, non sono stati disaccoppiati prima di smontare l’attrezzo portato, poiché non vi sono tubi che dalla macchina sono convogliati direttamente all’attrezzo. Anche il tensionamento o la rottura dei tubi durante la movimentazione dell’attrezzo portato con l’ecs sono acqua passata.

Un ulteriore vantaggio di questo sistema è che la sostituzione degli attrezzi avviene senza perdite di tempo. I tempi di fermo macchina della caricatrice sono ridotti, la produttività aumenta e il conducente può dedicarsi completamente al suo lavoro, poiché la sostituzione degli attrezzi portati ad azionamento idraulico dura pochissimo, come la sostituzione degli attrezzi portati tradizionali, quali per esempio la benna da terra o le forche per pallet. Il concetto dietro l’uso dell’Easy Coupler System è semplice e chiaro: non è necessario premere un pulsante aggiuntivo o azionare una leva supplementare per collegare il circuito idraulico. Nel momento in cui i perni di bloccaggio si muovono verso l'esterno il sistema idraulico della macchina portata si collega in modalità completamente automatica all’attrezzo portato ed è subito pronto per l’uso. Si tratta di un’applicazione estremamente comoda e sicura, che permette di effettuare la sostituzione quotidiana degli attrezzi en passant e senza stress. Non sarà più necessario effettuare l’accoppiamento dei collegamenti a spina, risparmiando così le proprie energie ed evitando di innervosirsi, così come non sarà più necessario lavarsi le mani, poiché non saranno più sporche di olio.

L’Easy Coupler System sarà disponibile come optional per le serie Weidemann Hoftrac 1140, 1160, 1160 eHoftrac, 1260, 1280 e 1380 nonché per il nostro best seller, la pala telescopica T4512. Inizialmente saranno disponibili gli attrezzi portati utilizzati più di frequente: forca per letame a coccodrillo, benna prensile e benna 4in1.